Separare gli spazi della propria casa utilizzando non solo degli elementi di design, ma delle pareti che possano in qualche modo "plasmare" la luce e fornire un'ulteriore apporto visivo ai luoghi che viviamo. Una presenza che va ad abbracciare quindi una serie di elementi – dalla stessa luce fino al legno, passando per ferro e cemento – e che porta avanti una tradizione vecchia ormai decenni: dai vetri U-Glass degli anni '60 fino al vetrocemento diffusosi a macchia d'olio negli anni '80. La nuova idea è di POM Glass e vuole sfruttare lo stesso principio: elementi di separazione che possano contribuire all'espetto estetico di uno spazio basandosi sul loro rapporto con la luce.

Il debutto della nuova soluzione è stato riservato al Fuorisalone 2019, dove l'azienda italiana ha presentato la sua soluzione componibile, e quindi modulare, per potersi adattare ad ogni spazio della casa, anche in caso di separatori angolari. Si chiama appunto POM Glass ed è una proposta pensata a moduli in grado di comporsi in maniere differenti a seconda del proprio appartamento e che può essere quindi applicata a diverse zone che vanno dalla camera da letto alla cucina, passando per il bagno e i corridoi. L'elemento principale – che si ispira a quelli che secondo POM Glass sono gli antenati di questa visione – è però il rapporto con la luce attraverso gli elementi trasparenti che caratterizzano questi divisori.

Una peculiarità che conferisce all'elemento d'arredo la possibilità non solamente di separare spazi, ma anche di generare in ognuno dei luoghi toccati dal modulo dei giochi di trasparenze e di ombre in grado di valorizzare degli ambienti magari prima poco appetibili. Una soluzione particolarmente interessante soprattutto all'interno di abitazioni piccole come può essere un monolocale, dove un divisorio in grado di plasmare la luce attorno a sé può rinvigorire spazi altrimenti angusti. Un'idea che peraltro, grazie alla modularità di POM Glass, può essere utilizzata in maniera creativa anche per realizzare dei divisori mobili e a scorrimento, sia tra stanze che in ambito di cabine armadio.